Test di qualità per apparecchiature ecografiche

//Test di qualità per apparecchiature ecografiche
Test di qualità per apparecchiature ecografiche2018-08-16T13:36:04+00:00

La qualità di un immagine ecografica risulta essere fondamentale nell’indagine medica e quindi un’appropriata e sistematica verifica dei parametri di funzionamento è d’obbligo.

La verifica permette la valutazione di alcune caratteristiche dell’immagine bidimensionale (fisiche) in conformità a quanto stabilito da un’ampia bibliografia internazionale sulla materia, compresa la pubblicazione dell’IEC sull’argomento (Technical Report 1390 – Real-time pulse-echo System. Test procedures to determine performance specifications. First Edition 1996-07).

Per i Controlli di Qualità da effettuare su tale tipologia di apparecchiatura ci si basa inoltre sulla Circolare del 25/02/1999 dell’Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro (ISPESL) ove viene evidenziato come, trattandosi di dispositivi medici, anche le apparecchiature di diagnostica ecografica debbano essere sottoposte a controlli periodici e sulle interpretazioni diffuse che vogliono questi controlli come estensione delle tecniche sostitutive dell’art. 111 del DL 230/95 relativo agli obblighi sui controlli di qualità.

Per l’esecuzione delle prove viene utilizzato un Fantoccio Tessuto Equivalente per il quale il costruttore ha previsto un’adeguata e specifica procedura di utilizzo e di controllo, secondo le linee guida stabilite dall’American College of Radiology e dall’American Institute of Ultrasound in Medicine.